Passione ed economia: come si calcolano le quote calcio?

La passione per lo sport, si sa, ormai ha preso sotto l’ala gran parte della popolazione che cerca di avvicinarsi sempre più all’ambito in svariati modi, uno dei quali il betting: la scommessa, ovvero la corsa per il goal da seduti comodamente sulle seggiole del punto Snai più vicino casa.

La scommessa rende in un certo qual modo l’utente parte integrante dell’economia dello sport, fa si che si senta parte della macchina tanto quanto coloro che scendono in campo. In particolare questo riguarda il calcio, che ogni giorno attrae sempre più utenti ai televisori e ai maxischermo in nome della gloria del goal.

Scommesse sportive: conoscere il meccanismo

Le scommesse sportive, quelle calcistiche in particolare, andate recentemente a smuovere e ricreare un circolo economico riservato ad una fetta di popolazione in continua crescita, gli utenti infatti sono per lo più eterogenei comprendendo dai ragazzini, alle donne agli storici accaniti del calcio, eppure per essere un vero scommettitore bisogna andare oltre quello che è il puro investimento di denaro: il vero scommettitore conosce il meccanismo e da questo ricava il segreto, innanzitutto perché conoscendo il funzionamento delle quote calcio, lo scommettitore può analizzare il valore della scommessa.

Conoscere e soprattutto avere familiarità con termini come bookmaker, picchetto tecnico, lavagna scommesse e aggio facilita di gran lunga il raggiungimento dell’obbiettivo dello scommettitore: la vincita. E questo non è un dettaglio da tralasciare nel mondo della scommessa, anzi, è più che essenziale, quasi quanto l’essere disposti ad entrare in una logica nuova: quella delle quote.

Senza un minimo di preparazione in materia, la scommessa, calcistica o quant’altro che sia, rimane un puro divertimento, niente più che un passatempo, ma per entrare nel vivo e ricevere un payback da questo interesse, bisogna passare allo step successivo. I principi basilari non sono troppi e non sono difficili da comprendere, quello che conta è la voglia di imparare, la pazienza e l’attenzione, se si è disposti a dotarsi di questi pochi elementi e di un pò di tempo da impegnare, allora il betting assumerà un volto nuovo, più intrigante e sicuramente più fruttuoso.

Chi sono i bookmaker?

Si chiamano bookmaker (o all’italiana, allibratori) quelle persone autorizzate a riscuotere scommesse di ogni genere (che siano sportive o riguardanti elezioni politiche) e che dunque in questa attività agiscono nella piena legalità.
Il bookmaker inoltre stabilisce le quote e le percentuali sulle quali si basano i moltiplicatori e le possibilità di buona riuscita di una scommessa, di qualsiasi genere sia.

Calcio scommesse: dove ricavano le percentuali i bookmaker?

Per dare luce a queste somme, l’allibratore deve svolgere una serie di passaggi. Prendiamo ad esempio le scommesse sul calcio. Prima di tutto il bookmaker studia i risultati delle partite delle due rispettive squadre di cui deve calcolare le percentuali, per esempio Sampdoria e Genoa. Successivamente procede al calcolo di quello che viene indicato come picchetto tecnico ossia la probabilità di ognuno degli eventi, questo calcolo avviene mettendo in una equazione:

– le partite giocate in casa dalla squadra;
– lo scarto di vincite, pareggi e sconfitte delle partite giocate in casa;
– le partite giocate in trasferta dalla squadra avversaria;
– lo scarto di vincite, pareggi e sconfitte delle partite giocate in trasferta dalla squadra avversaria.

Mettiamo caso che Sampdoria e Genoa dovranno giocare in casa della Sampdoria, e che il bookmaker debba calcolare la probabilità dell’esito finale 1, ossia la vittoria della Sampdoria, l’equazione risulterà la seguente:

Numero delle partite vinte dalla Sampdoria in casa + numero delle partite perse dal Genoa in trasferta / Numero delle partite giocate dalla Sampdoria in casa + numero delle partite giocate dal Genoa in trasferta.

Bisogna poi ripetere l’equazione anche per gli altri due risultati 2 e X , in questo caso per la vittoria del Genoa e per il pareggio. Fatto ciò, il bookmaker deve andare a calcolare la quota definitiva, che si ricava dalla divisione di ogni probabilità degli eventi per 100.

Oltre al picchetto tecnico, che si presenta come una statistica probabilistica di indicazione massima, vengono presi in considerazione anche il picchetto forma e il picchetto rating che sono altre due quotazioni statistiche che prendono in considerazione altri fattori rispetto alle pure vincite o sconfitte.

calcio-scommesseIl picchetto forma, per esempio esprime il calcolo delle probabilità statistiche facendo riferimento allo stato di allenamento e di forma di entrambe le squadre analizzando le ultime 5 partite giocate dal team. A differenza invece del picchetto rating che si pone come valutazione asettica delle partite giocate in genere, senza tener dunque conto se sono state giocate in casa o in trasferta. Alcuni consigliano di formulare delle medie fra le diverse statistiche: l’obbiettivo nella scommessa è quello di cercare di avere una visone più ampia e globale possibile così da cercare di affinare il risultato che possa avvicinarsi maggiormente a quello più veritiero.

Al di fuori delle statistiche riguardanti le quote, un altro importante fattore che spesso viene lasciato da parte è il fattore campo. Poco importante magari all’interno di scommesse riguardanti sport come il basket o la pallavolo che alla fine dei conti giocati in palestra non ne risentono troppo, è invece essenziale delle scommesse calcistiche. Fattore campo e fattore meteo sono due elementi che i bookmaker non tengono in considerazione, ma che vanno tenuti a mente nel momento di sbilanciarsi verso una o l’altra squadra. Per esempio, immaginate una squadra spagnola abituata a temperature miti dover tenere un match in Russia magari, dove le temperature se tutto fila per il verso giusto sfiorano il mezzo grado sotto zero, o ancora una squadra che abituata al freddo viene mandata a tenere una partita in Sud Africa dove l’afa sfiacca al punto da rendere difficile persino respirare, figuriamoci correre.

A questo punto è facile dire che quindi, le quote calcio, ovvero le valutazioni da parte dei vari picchetti, insieme ad altri fattori come il fattore campo, l’arbitro e altro ancora vanno insieme a condizionare la formulazione dei pronostici.

Scommesse calcio: la lavagna nelle scommesse

Il concetto di lavagna nell’ambito scommesse, si riferisce alla percentuale di ricarico da parte del bookmaker sulle diverse quote elaborate, ossia il guadagno dell’allibratore su ogni scommessa: per lavagna, anche detta aggio, si intende quella quota della scommessa che comprende il profitto del bookmaker. Questo dato torna utile allo scommettitore poiché gli permette di formulare probabilità reali di vincita.

Le lavagne dunque sono differenti in ogni sito scommesse, sia che questo sia fisico come un punto Snai, sia che sia online come una sito scommesse, infatti spesso una lavagna differisce dall’altra anche in maniera piuttosto considerevole al punto da domandarsi la convenienza. Conoscere però il meccanismo di calcolo del profitto del bookmaker consente all’utente di capire al meglio sia la probabilità di vincita di un dato evento, sia di valutare quale bookmaker offre le quote realmente migliori al di fuori del suo profitto.

In conclusione, è chiaro che per quante quote calcio possiamo tenere sotto occhio e per quanti fattori possiamo tenere in considerazione, ciò da cui dipende realmente la vittoria di una scommessa sono la consapevolezza e l’attenzione. L’attenzione è il fattore primario nell’oculatezza della scelta, nella valutazione, nell’analisi dell’investimento. La scommessa, infatti, finché non produce alienazione nell’individuo, è un investimento più che positivo se fatto bene: l’attività del soggetto mirata all’incremento di beni capitali può produrre un payback non solo monetario, ma soprattutto per quanto riguarda la soddisfazione. La vincita infatti, al di fuori del puro scopo lucroso, ha un altro significato per lo scommettitore: è il risultato di una scelta, e quella è stata un suo prodotto, dunque la vittoria è innanzitutto vincita di autostima.

Sei un appassionato di scommesse sportive? Scopri le migliori quote su Paddy Power!